Lo rivela un recente studio del Fondo monetario internazionale che, tra le istituzioni proiettate verso l’adozione concreta di una criptovaluta nazionale, indica le banche centrali di Cina e Canada, delle ricche e tecnologiche Svezia, Norvegia e Singapore, ma anche di una nutrita pattuglia di Paesi emergenti come India, Ecuador, Uruguay e persino Tunisia e Senegal …

Source: sole24

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *