A conti fatti le misure sinora attuate hanno danneggiato più gli Usa (64 miliardi di dollari) che non la Cina (32,5 miliardi). Ma Trump punta a ridurre, da aprile, il surplus cinese di almeno 90 miliardi. Per gli esperti c’è spazio per un recupero dell’azionario dei Paesi emergenti…

Source: sole24

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *