A pesare su spread e Borsa le tensioni nel Governo dopo le elezioni europee con il rafforzamento della Lega e la volontà del vicepremier Matteo Salvini di rivedere i parametri europei. Si sono poi diffusi i rumors, ieri, su una possibile sanzione Ue all’Italia per il mancato rispetto dei parametri Ue. Sono state vendute le banche, mentre si sono messe in evidenza le Telecom. Fca ha ingranato la retromarcia dopo l’exploit della vigilia…