Il finanziere italiano che vive a Londra era arrivato a detenere oltre l’8% della Bpm prima della fusione con il Banco. Operazione messa a segno attraverso Capital Investment Trust: «Sono convinto che la Banca abbia un grande potenziale e quindi possa essere un’opportunità di investimento per noi»…

Source: sole24

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *