Oggi a Verona nessuno, tra gli operatori dei mercati finanziari e il gotha del mondo economico, ha nominato il voto del 4 marzo. Ma è apparso chiaro a tutti i presenti come dall’esito delle elezioni dipenda gran parte del futuro di un Paese in graduale ma consolidata ripresa, dei suoi rapporti con il resto dell’Europa e di un settore bancario che a fatica sta provando a mettersi alle spalle la questione dei crediti deteriorati…

Source: sole24

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *