La “Belt and road initiative” (Bri) toccherà il 65% della popolazione globale, il 40% del Pil, il 38% del commercio. Prevede la costruzione di vie di trasporto su terra tra l’Oceano Pacifico e il Mar Baltico da un lato, e lo sviluppo di una Via della Seta che colleghi Cina-SudAsia-SudAfrica ed Europa dall’altro. Ecco le aziende quotate più sensibili al maxi progetto…